Crea sito
Facebook 


Banner


Banner


Banner


Banner


Banner


Banner


Banner


50annidibasket


Sconfitta con tante attenuanti per la Rescifina Messina contro la Stella Palermo

Nella terza giornata del girone di ritorno del campionato di serie B Femminile la Polisportiva Giuseppe Rescifina Messina non riesce ad ottenere il suo primo successo del 2019 ma non perde la fiducia in vista della fase nevralgica di stagione. Al termine di una settimana estremamente difficoltosa caratterizzata da allenamenti disputati a ranghi ridotti la Rescifina di coach Tonino Interdonato nella seconda gara casalinga consecutiva ha ben giocato per un quarto e mezzo prima di aver dovuto ammainare bandiera bianca di fronte alla maggiore freschezza delle giocatrici della Stella Palermo. Le ospiti di coach Antonio Zanet a Messina schieravano anche l’esperta Laura Ciriminna, ex della serata per aver giocato due stagioni con la canotta peloritana, e si sono imposte in riva allo Stretto col punteggio di 33-53 meritando i due punti in palio e operando un break risolutore nel terzo quarto originato dall'esuberanza fisica del pivot ex A1 Riccardi (21 punti).

La Rescifina ha molto da recriminare per aver giocato con una formazione a ranghi estremamente ridotti per le contemporanee assenze che hanno privato l’organico di diversi elementi maggiormente rappresentativi. Messinesi infatti che alle preventivate defezioni di Raffaele (stagione per lei conclusa per ragioni lavorative) e Borgia, per l’occasione erano anche prive della fromboliere Ilaria Vento, out per impegni extrasportivi.

In una serata difficile per Messina da sottolineare comunque la soddisfazione di aver lanciato in campo contemporaneamente alcune under di sicuro valore concedendole il giusto minutaggio, un traguardo che soddisfa lo staff tecnico peloritano. Nello specifico venticinque minuti con personalità per Renata Melita, oltre un quarto d’ora con tanta intraprendenza in campo per la classe 2004 Turiano, ragazze alle quali si aggiunge la verve di Sofiya Kalach, giocatrice da poco arrivata ma sempre più inserita nei meccanismi di squadra. Per il settore giovanile peloritano questo è un ottimo motivo d’orgoglio che parzialmente offusca il dispiacere per la sconfitta interna patita. Da segnalare i primi 2 punti di Karol Pino. La Rescifina adesso cercherà maggiore tranquillità e si preparerà alla trasferta tra sette giorni al PalaCorvo di Catanzaro contro la locale formazione calabrese ferma con tre successi in terzultima posizione in classifica.

Pol. Giuseppe Rescifina-Stella Basket Palermo 33-53

Parziali: 8-14; 19-25; 26-40; 33-53

Rescifina: Marchese 2, Turiano 5, Kalach 5, Re. Melita 4, Giordano, Ra. Melita, Cosenza 5, Pino 2, Spadaro 10. All: Interdonato

Stella Palermo: Celona 2, Cerasola 2, Vento 4, Riccardi 21, Vigilante 6, Ventimiglia 8, Cassetti, Ciriminna 2, Giuffrè, Matera 8, Craciun, Bianco. All: Zanet

Arbitri: Giunta di Chiaramonte Gulfi e Massari di Ragusa

 
High School Basket Lab: Anna Rescifina tra le convocate per il torneo di Kuremaa

Il Settore Squadre Nazionali Femminili, con riferimento al progetto High School BasketLab, ha convocatp le atlete per la partecipazione al torneo EGBL che si svolgerà a Kuremaa (Estonia) dal 17 al 21 gennaio 2019. Tra le dodici atlete figura anche la messinese Anna Rescifina, classe 2003 dell’omonima società della città dello Stretto.

Le Convocate
Arianna Arado (2004, 1.82, A, Amatori Savona)
Valentina Braida (2003, 1.80, Sporting Udine)
Noemi Celani (2003, 1.78, Monterotondo)
Promise Keshi (2003, 1.77, Raptors Basketball Mestrino)
Vittoria Lavinia Lanzilotti (2004, 1.82, A, Milano Basket Stars)
Laura Medeot (2003, 1.85, A, Alba Cormons)
Anna Daria Rescifina (2003, 1.79, Giuseppe Rescifina Messina)
Sara Ronchi (2003, 1.79, Biassono)
Linda Setti (2003, 1.70, Correggio)
Stefania Susca (2004, 1.82, A, I Delfini Monopoli)
Sofia Varaldi (2003, 1.85, Laposmile Moncalieri)
Sara Volpe (2003, 1.77, Libertas Gym and Basket)

Lo staff
Allenatore: Giovanni Lucchesi
Assistente allenatore: Davide Malakiano
Medico: Andrea Serdoz
Fisioterapista: Matteo Brunelli
Team Manager: Carolina Gatta

Il programma
17 gennaio
9.35 Partenza da Fiumicino per Tallinn via Francoforte§
18-20 gennaio
Torneo internazionale
21 gennaio
Ritorno in Italia

 
La Rescifina gioca a corrente alternata. L'Alma Patti difende la vetta al Tracuzzi

In un freddo PalaTracuzzi l'Alma Patti soffre un quarto e mezzo, poi supera con caparbietà la Rescifina Messina e continua a comandare la classifica del campionato di serie B Femminile. Le peloritane, che non chiedevano punti da una gara dall'elevato coefficiente di difficoltà, cedono 69-53 pur giocando col cuore larga parte del primo tempo. Pesante la perdurante assenza di un playmaker dopo l'arrivederci di Raffaele e l'assenza dell'esperta Borgia. Determinante per il risultato un parziale delle ospiti maturato a cavallo di secondo e terzo quarto, originato dall'esperienza e dalla qualità di una capolista che ha spesso badato al sodo e giocato con pochi fronzoli. Le ragazze di coach Buzzanca sono sorrette dalla fisicità di Guerrera e la verve sudamericana di Ferreyra Montoya (era assente l'altra argentina Kramer). Nel primo quarto si registra il migliore momento per la Rescifina che trova la necessaria continuità di rendimento, segna tre canestri con un'ottima Spadaro e difende con molta intensità tenendo ad appena 13 punti segnati uno dei migliori attacchi del girone. Al 10' derby in perfetta parità. Nel secondo quarto l'Alma col passare dei minuti forza il ritmo, la Rescifina ci mette il cuore e mette in mostra alcuni pregevoli movimenti della bielorussa Kalach (una classe 2003 che promette bene) ma la capolista firma 26 punti con l'ex Romeo e l'abruzzese D'Avanzo che portano le compagne sul 25-39.
Nella ripresa Patti continua a pigiare il piede sull'acceleratore mentre la Rescifina infatti prima va in grande difficoltà poi, toccato il massimo svantaggio sul 38-62, la squadra peloritana ha un sussulto d'orgoglio e firma un contro break di 8-0 tornando a difendere con la giusta applicazione vista nel primo quarto. Adattandosi in cabina Giordano con due triple,l'esperienza di Vento e Marchese, la dinamicità di Kalach e la solidità di Cosenza sui due lati del campo ridanno fosforo alla squadra che nell'ultimo quarto rientra anche sul meno dodici (53-65) prima della sirena lunga. Meriti all'Alma Patti che prosegue la sua corsa in classifica, la Rescifina dovrà prendere quanto di buono la gara le ha fornito e pensare alla nuova sfida casalinga contro la Stella Palermo. Un match dal quale poter ripartire per ottenere i primi punti del girone di ritorno.

Questa l'analisi a fine gara del tecnico della Rescifina Messina Tonino Interdonato: "Paghiamo situazioni a noi non favorevoli come la doppia assenza in cabina di regia. Non è mai facile controbattere a squadre così solide, al tiro paghiamo percentuali basse. Non è un caso che la nostra migliore pallacanestro si è vista quando ci disponevamo in attacco con ordine, cercando soluzioni semplici ed automatiche come fatto nella prima parte del campionato. Ho chiesto alle ragazze di alternarsi a portare palla ed ho visto da parte loro la massima applicazione al sacrificio. La finalizzazione dell'azione al tiro invece è stata precaria ma si spiega alla luce di queste premesse. Nel proseguo di stagione vogliamo far vedere un bel basket, non abbiamo particolari pressioni di classifica ma vogliamo difendere la posizione di classifica che occupiamo".

Pol. G. Rescifina Messina – Alma Basket Patti 53-59
Parziali: 13-13; 25-39; 34-58
Pol. G. Rescifina Messina: Marchese 4, Turiano, Kalach 18, Davì 2, Melita Re., Giordano, Melita Ra. 2, Cosenza 8, Pino, Spadaro 8, Vento 11. All. Tonino Interdonato.
Alma Basket Patti: Tumeo, Lombardo 10, Coppolino, Cangemi 7, Merrina 9, Ferreyra 10, Sciammetta, Romeo 11, Guerrera 16, D’Avanzo 6, Cucinotta. All. Mara Buzzanca
Arbitri: Antonino Di Bella di San Filippo del Mela e Angelo Mucella De Gaetano di San Filippo del Mela

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 13