Crea sito
Facebook 


Banner


Banner


Banner


Banner


Banner


Banner


Banner


50annidibasket


Lo sport incontra il Miur. La messinese Anna Rescifina presente con la delegazione studentesca

 

Riparte la sperimentazione didattica del progetto denominato “Studenti-Atleti”. Il Ministro Bussetti: “Ampliamo la platea dei partecipanti"

1.500 tra ragazzi e ragazze coinvolti in 396 istituti di tutta Italia. Sono i numeri, in continua crescita, della sperimentazione didattica del progetto "Studenti-Atleti di alto livello", promossa dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca in collaborazione con CONI, Lega Serie A e il Comitato Italiano Paralimpico (CIP) per permettere a studentesse e studenti impegnati nello sport agonistico di rimanere al passo con gli studi. Una misura contro l’abbandono scolastico e a favore della diffusione della pratica sportiva tra i più giovani.

La sperimentazione, arrivata alla sua terza edizione,consente a chi va a scuola e pratica al contempo sport ad alto livello di avere percorsi di studio personalizzati e seguire le lezioni anche a distanza nei momenti di maggiore impegno sportivo.

Nell’anno scolastico 2018/2019 il progetto presenta importanti novità, sarà consolidato e ampliato coinvolgendo quasi 3.000 studenti e raddoppiando, quindi, i numeri attuali. Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, ha infatti sposato l'idea tesa ad un allargamento della platea delle ragazze e dei ragazzi che potranno aderire alla sperimentazione, sia negli sport individuali che in quelli di squadra professionistici e non. Ci saranno più opportunità, ad esempio, per chi gioca, a pallavolo, calcio, basket, con l’allargamento delle serie e categorie coinvolte.

L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi durante una conferenza stampa al MIUR alla presenza del Presidente del CONI, Giovanni Malagò.

“I dati - spiega il Ministro dell’Istruzione, Ricerca e Università, Marco Bussetti- forniscono un bilancio incoraggiante e in costante crescita: nel 2017-18 abbiamo ampliato il coinvolgimento fino a 1505 studenti (triplicati rispetto al 2016/2017), iscritti in 396 scuole di 18 Regioni”.

Tra le oltre 70 discipline sportive praticate da studentesse e studenti-atleti, le più presenti sono il calcio, gli sport acquatici, l'atletica e il basket.

"Si tratta di un progetto che sta dando dei buoni risultati ma da solo purtroppo - annota il Ministro Bussetti - non basta. Abbiamo il dovere di ridare la giusta collocazione dello sport all’interno delle nostre scuole dove non ci si occupa del risultato ma dell’aspetto educativo che questo ha nel formare i giovani sul piano individuale e collettivo. L’attività sportiva diventa allora un valore aggiunto capace di insegnare la disciplina, il rispetto delle regole e dell'autorità, il senso di responsabilità, la capacità di fare squadra, il controllo del proprio corpo. Tutti elementi utili, se ci pensiamo, per formare un buon cittadino”.

Hanno portato oggi al MIUR la loro diretta esperienza Simona Quadarella, diciannovenne campionessa di nuoto nei 400, 800 (con tanto di record italiano) e 1500 stile libero in forza alle Fiamme Rosse e Marco Fichera, spadista già campione mondiale a squadre under 17 a Singapore nel 2010.

Con loro anche gli studenti-atleti del Liceo Scientifico “T. Salvini” di Roma, Amedeo Toraldo (pentathlon moderno) e Valeria Toraldo (canoa kayak) e dell’Istituto di Istruzione Superiore “Francesco Saverio Nitti” di Napoli, Gianpiero Di Martire (pallanuoto) e Emanuele Ciardi (nuoto).

Presente anche la giovane giocatrice messinese di pallacanestro Anna Rescifina, da due anni impegnata con la Federazione all'interno del progetto denominato Basket Lab.

Da oggi è disponibile sul sito del Miur la circolare che consente di aderire alla sperimentazione. Le domande potranno essere presentate fino al 30 ottobre 2018.

 
La Polisportiva Giuseppe Rescifina Messina riparte, accordo biennale con Giulia Borgia

Si avvicina la stagione sportiva 2018/19 del campionato di serie B Femminile e la Rescifina Messina puntella il roster della prima squadra affidata al riconfermato coach Tonino Interdonato con l’arrivo del play messinese Giulia Borgia. Atleta espertissima, classe 1979 la Borgia ha un passato dai numeri importanti per la categoria, con tante presenze anche in serie A2 e nell’ultimo biennio tra le fila del Cus Unime. Quella che sta per iniziare non sarà però per lei la prima esperienza in maglia Rescifina avendo infatti da giovane, precisamente nel triennio 1997-1999, vestito la maglia “Caffè Barbera” e disputato, con Nino Molino in panchina, le Finali Nazionali Juniores proprio a Messina, che ospitò per l’occasione la manifestazione con l’organizzazione affidata alla società messinese, e togliendosi la soddisfazione per il raggiungimento di un quinto posto nazionale di assoluto prestigio.


Borgia garantisce alla Rescifina grande affidabilità in cabina di regia ad una squadra che potrà contare sullo zoccolo duro composto dalle riconfermate “senior” Ilaria Vento, Elena Marchese, Silvia Giordano, Federica Davì, Martina Cosenza e Gloria Spadaro, ma soprattutto potrà guidare in campo le giovanissime del florido vivaio Rescifina che alle 2002 aggiungerà quest’anno le classe 2003 e 2004, pronte a mettersi in gioco e trovare minutaggio con continuità in un campionato senior.

L’intesa è stata stretta sulla base di un accordo biennale, ma estendibile già dall’anno prossimo, che prevede di arrivare gradualmente ad un coinvolgimento a 360° all’interno della società. Al momento l’impegno sarà riservato al campo ed alla prima squadra ma già dalla prossima stagione, la Borgia, che dispone della qualifica di Istruttrice Minibasket, metterà la sua esperienza a disposizione delle più piccole entrando a far parte dello staff tecnico societario.

Queste le prime dichiarazioni dell’atleta: “Dopo gli ultimi due campionati col Cus Unime l’accordo con la Rescifina è stato molto veloce. Il basket è una grande passione che nutro ancora oggi e una volta appurata la separazione col Cus sono stata felice di condividere il programma illustratomi della società. Mi ritengo soddisfatta di ritornare a fare parte del mondo Rescifina dopo le passate esperienze giovanili. Mi sento inserita in un ambiente sereno e pieno di energia positiva, dove la professionalità si sposa con la parola famiglia e dove, sono convinta, pur con una squadra relativamente giovane potremo toglierci le nostre soddisfazioni. Il torneo presenterà le solite squadre attrezzate, Rainbow, Priolo e Patti che stanno facendo investimenti importanti con budget e obbiettivi da promozione in A2, a noi verrà chiesto di lavorare tranquille senza l’assillo del conseguimento ad ogni costo dei risultati ma con l’unico obiettivo di divertirci, divertire e soprattutto far crescere le giovani. Personalmente non mi pongo limiti di tempo, fin quando avrò la giusta passione per questo gioco mi vedrete correre in campo, e dal prossimo anno il mio impegno, si estenderà all’altro lato del campo per trasmettere i miei insegnamenti alle ragazze più giovani”.

Il dirigente responsabile Pino Caudo: “Cercavamo un regista d’esperienza e un tecnico da aggiungere al nostro staff che quest’anno affronterà 5 campionati e l’’anno prossimo ben 7. Appena si è presentata l’opportunità di Giulia non ce la siamo fatta scappare, sono bastati pochi minuti per intendersi e concordare una programmazione condivisa. Spesso ci si lamenta che i nostri giovani arrivino tardi nelle categorie senior, noi vogliamo dare ampio spazio alle under in una serie B regionale costruendo per il futuro.”

La Rescifina Messina, nel dare il benvenuto a Giulia Borgia ufficializza anche l’inizio della preparazione precampionato che scatterà lunedì 10 settembre agli ordini dello staff tecnico.

 
Polisportiva Rescifina, il Summer Slam di Vulcano e il Trofeo del Mediterraneo chiudono un’ottima stagione

La Polisportiva Giuseppe Rescifina Messina non si ferma praticamente mai ed anche a fine giugno prosegue la sua lunga e formativa stagione focalizzata sulla valorizzazione e la crescita delle ragazze del proprio settore giovanile. Primo atteso appuntamento è stato il 13° Summer Slam Basket di Vulcano, svoltosi nell’omonima isola dal 18 al 24 giugno, con diverse categorie giovanili in campo e ben organizzato dal Basket Eolie. La Rescifina ha risposto presente al torneo 3vs3 e classico playground all’americana con la categoria Under 13 anche se per regalare esperienze ad atlete giovanissime la società ha responsabilizzato un gruppo di Esordienti (in campo le 2006 contro squadre interamente di atlete 2005) con numerose ragazze contemporaneamente impegnate con impegni scolastici ed impossibilitate a rispondere presente all’evento. Un’esperienza formativa per la Rescifina di coach Malaja che ha respirato le prime contese estive affrontando un gironcino a quattro con Basket Eolie Pink, L’Happy Palermo, le Eolie Ladies (fuori classifica) oltre al team peloritano. In campo un successo di misura all’attivo per il gruppo messinese che ha sempre mostrato la giusta intensità e la voglia di ben figurare.

Questo il gruppo di atlete 2006 presenti al Summer Slam Basket di Vulcano:

Eva Arcadi, Federica Brigandì, Alessandra Melita, Roberta Fernanda Arachchige, Matilde Cordaro

Secondo impegno per la Rescifina in un’agenda fitta di appuntamenti è stata l’esibizione di basket in rosa inserita all’interno del 15° Trofeo del Mediterraneo, manifestazione voluta dalla Fip Calabria con l’ausilio del Settore Squadre Nazionali. La Rescifina Messina ha affrontato in mattinata al PalaCalafiore di Reggio Calabria una gara esibizione una selezione di atlete 2002, 2003 e 2004 della Regione Calabria (invitata anche l’Alma Patti che ha disputato una seconda amichevole contro atlete calabresi). Un bel successo per 67-47 ha caratterizzato la amttinata del gruppo di Lilia Malaja al termine di una sfida ce ha offerto spunti interessanti. La Rescifina è partita bene sin dall’avvio, difendendo con la giusta intensità e conservando alcuni punti di vantaggio sino al termine del primo quarto quando un piccolo controbreak della Calabria originato da errori in rimessa delle peloritane regalava pareggio e primo sorpasso alle padrone di casa. Messina cambiava marcia nel secondo quarto, reazione orgogliosa e vantaggio di sette punti all’intervallo lungo ne era la diretta testimonianza. Nel secondo tempo la gara decretava il suo verdetto con Messina che subiva poco ed in attacco scappava sino al più venti finale.

Il tecnico Lilia Malaja dopo gara tiene a “ringraziare le nove ragazze presenti per la prova offerta, abbiamo avuto poco tempo per preparare questo impegno ma come gruppo volevamo dare il massimo in campo. Ringrazio la selezione della Calabria per la gentilezza dimostrata, sono venuti a prenderci ai tragetti e ci hanno accompagnato fino all’impianto, un segnale di buoncostume che va sottolineato. La nostra stagione finisce qui, ci sarò tempo per programmare il futuro che inizierà come settore giovanile nella prima settimana di settembre. Le ragazze ora stacceranno la spina ma osserveranno alcuni programmi individuali per non perdere la condizione ed arrivare in forma alla nuova stagione”.

Questo il gruppo giovanile della Rescifina Messina impegnato al Trofeo del Mediterraneo:

Raffaella Melita, Federica Costa, Laura Torre, Fabiana Codagnone, Giada Caprì, Desirè Messina, Rossana Denaro, Giulia Turiano, Giorgia Pellicciaro

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 13